Risotto allo champagne e rucola

champagne-rucola.jpgUtilizzate un mortaio per la rucola, con il mixer farete in fretta, ma il gusto amaro della rucola risulterà più evidente, perché la lama sfibra le foglie. Usando il mortaio (va bene anche il tipo in ceramica, facilmente reperìbile) otterrete una ,crema più delicata e potrete dosare meglio l’olio.

320 g di riso carnaroli

un litro circa di brodo di pollo

40 g di rucola

2 dl di champagne (o spumante brut)

30 g di grana grattugiato

mezzo spicchio d’aglio

2 scalogni

30 g di burro

mezzo bicchiere circa di olio extravergine d’oliva

sale, pepe rosa

Mondate la rucola, lavatela, asciugatela, tenete da parte qualche foglia intera, spezzettate le altre e raccoglietele in un mortaio; unite l’aglio, un pizzico di sale, qualche bacca di pepe rosa e pestate, unendo a filo l’olio, fino a ottenere una crema. In mancanza del mortaio potete usare il mixer. Sbucciate gli scalogni e tagliateli a fettine sottili;fateli appassire in una casseruola con metà del burro, unite il riso e tostatelo per un minuto circa, mescolando, finché sarà diventato traslucido. Bagnate il riso con lo champagne (o lo spumante) e lasciatelo evaporare; continuate a cuocere aggiungendo, a poco a poco, il brodo caldo. Prima di togliere dal fuoco, unite il pesto di rucola e mescolate. 4Incorporate al risotto, a fine cottura, il burro rimasto a fiocchetti e il grana; mescolate delicatamente e regolate di sale. Servitelo guarnito con le foglioline di rucola intere e alcune bacche di pepe rosa pestate.

Risotto allo champagne e rucolaultima modifica: 2010-12-13T12:39:23+01:00da oscarnastro
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Risotto allo champagne e rucola

Lascia un commento