Coniglio marinato alla griglia

coniglio_brace.jpgHo pensato questa ricetta per la cottura alla griglia, perché la carne acquista un sapore straordinario, però viene benissimo anche arrostendo il coniglio nel forno a 200°. Se li fate al forno, girate i pezzi di carne varie volte, così che cuociano e prendano colore uniformemente. Se utilizzate la griglia, vi serviranno 5 spiedini di legno o di metallo (quelli di legno immergeteli nell’acqua prima di usarli). Indipendentemente dal metodo di cottura, guardate la foto qui accanto (cliccate per ingrandire) per avere qualche indicazione di massima sui tempi.

1 coniglio, possibilmente selvatico, da  1,2 kg, tagliato a pezzi

1 cucchiaino di miele

una manciata di timo e rosmarino  freschi, solo foglie e aghi

4 fette spesse di pancetta

sale marino e pepe nero appena macinato

4 spicchi d’aglio, pelati

olio d’oliva

scorza grattugiata e succo di 1 limone

Mettete i vostri pezzi di coniglio in una terrina. Usando un mortaio, o un frullatore, riducete in poltiglia le foglie di timo e il rosmarino, poi aggiungeteci gli spicchi d’aglio e pestate o frullate di nuovo. Versateci, mescolando, 8 cucchiai d’olio d’oliva, la scorza e il succo di limone e il miele, poi versate questa salsina sopra il coniglio. Lasciatelo riposare per un po’ per portarlo a temperatura ambiente, e nel frattempo preparate il barbecue.

Adesso vi spiego come aromatizzare la carne. Prendete un paio di rametti di timo e legateli insieme per ottenere una specie di pennellino: ogni volta che girerete la carne sulla griglia, usatelo per spennellarci sopra un po’ di marinata, così si formerà una crosta deliziosa. Sì, mi sa proprio che questo coniglio sarà molto, molto appetitoso!

Togliete i pezzi di carne dalla marinata (conservatela) e conditeli con sale e pepe. Mettete una fetta di pancetta tra due pezzi di pancia, aiutandovi con 3 spiedini (vedi foto). Sistemate i cosciotti e la spalla sulla griglia; dopo 10 minuti, aggiungeteci la pancia. Dopo altri 10 minuti, sarà il turno della sella e delle costine. Ricordatevi di girare la carne di tanto in tanto; tenetela d’occhio curando la temperatura e spennellando continuamente con la marinata. Tagliate per 3A ciascun rognoncino e apritelo a libro. Dividete il fegato in 4 pezzi e mettetene 1 su ciascun spiedino rimasto, seguito da 1 rognoncino e da un altro pezzo di fegato.

Quando tutti i pezzi di carne sono cotti perfettamente, aggiungete i vostri spiedini di fegato e rognoncini sul barbecue e lasciateli cuocere – insieme alle 2 fette di pancetta rimaste – fino a quando saranno belli dorati. Dopo qualche minuto, quando la pancetta sarà abbrustolita, mettetela sopra la carne, nell’area meno calda della griglia. Adesso dite pure ai vostri ospiti di sedersi a tavola.

Potete servire il coniglio con fagioli bianchi di tutti i tipi, oppure patate arrosto, verdure alla griglia o insalate varie: dipende soltanto da cosa v’ispira di più e se è una giornata calda oppure fa fresco. Mettete il recipiente con il contorno in mezzo alla tavola e servite tutti i pezzi di coniglio su un tagliere. Sarà delizioso servito con un bicchiere di vino bianco. Semplice, onesto, dannatamente buono.

Coniglio marinato alla grigliaultima modifica: 2010-10-30T11:22:27+02:00da oscarnastro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento