Spiedini di involtini di agnello e funghi

involtini.jpgL’idea base di questa ricetta è procurarsi una fetta di carne (di cosciotto o strila di agnello, ma va bene anche il maiale o il pollo) e batteria ben bene, dopo averla messa tra due pezzi di pellicola trasparente. Se non avete un batticarne, potete usare qualcosa di pesante e piatto. La battitura rende più larga e sottile la fetta di carne e, soprattutto, più tenera, ftr facilitarvi la vita, chiedete al macellaio di darvela già battuta: ditegli che dovete fare degli spiedini di involtini, e che vi servono circa 700 g di carne, tagliata in 12 fette sottili 0,5 nm (basta una telefonata per risparmiarsi 15 minuti di mazzate in cucina!). A questo punto potete farcire, arrotolare o piegare la carne e infilarla sullo spiedino. Io qui ho usato come spiedini dei rametti d’alloro. Questa combinazione di sapori è veramente rustica, è una ricetta che sa di montagna … come i funghi e le erbe: semplici e deliziosi. Se siete abbastanza fortunati da trovare i porcini freschi, ottimo, altrimenti andranno bene anche altri funghi, l’importante è che siano belli sodi.

olio d’oliva

700 gr d’agnello, in 12 fette, sottili e ben battute

1 bella manciata d’origano o maggiorana freschi, solo le foglie

1 spicchio d’aglio, pelato

8 filetti d’acciuga sott’olio

scorza grattugiata e succo di 1 limone

sale marino e pepe nero appena macinato

4 rametti di rosmarino o d’alloro oppure 4 spiedini di legno

8 porcini di medie dimensioni, oppure chiodini o funghi di campo (in tal caso, mettetene qualcuno in più), tagliati a metà o in quarti

Ungete con un po’ d’olio d’oliva un piano da lavoro e stendete le vostre fette di carne una accanto all’altra. Pestate in un mortaio l’origano o la maggiorana, aggiungete l’aglio e i filetti d’acciuga, poi ricominciate a pestare fino a ridurre tutto in poltiglia. Aggiungete il succo di limone e 2 volte tanto d’olio d’oliva. Mescolate e assaggiate: il sapore sarà piuttosto acidulo ma, cuocendo, si addolcirà parecchio. Condite la carne con sale e pepe, poi spennellatela con quest’olio aromatizzato, spargendoci sopra anche un pizzico di scorza di limone.

Scaldate il forno a 200°. Adesso preparate gli involtini: arrotolate ogni fetta in modo che l’involtino sia lungo più o meno come mezzo sigaro, ma più grosso. Se come spiedini intendete usare rametti d’alloro o di rosmarino, rimuovete le foglie fino all’altezza che vi serve e affilate la punta. Come prima cosa, infilzate un pezzo di fungo, poi un involtino e continuate così fino ad avere 3 pezzi di ciascuno su ogni involtino. Sistemate lutti gli spiedini su una teglia e spruzzateci sopra qualche goccia dolio d’oliva, poi arrostiteli nel forno già caldo per 7 minuti, oppure cuoceteli sulla griglia per circa 3 minuti e 1/2 per lato. Serviteli con un filo d’olio d’oliva in una grigliata mista, oppure come piatto a se accompagnandoli con una bella insalata, un po’ di pane e uno spicchio di limone.

Spiedini di involtini di agnello e funghiultima modifica: 2010-09-27T08:05:30+02:00da oscarnastro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento