Limoni di Amalfi cotti al forno

limoni.jpgSulla costiera amalfitana c’è una tale abbondanza di limoni che, alla fine dell’estate, quelli del posto quasi non li possono più vedere. Ecco perché ogni idea nuova e originale per usarli sarà sempre gradita! Provate anche voi questa ricetta. In realtà, la buccia del limone non si mangia, serve solo per profumare la mozzarella. Chiaramente l’ideale sarebbe usare gli straordinari limoni di Amalfi, ma andranno bene anche altri limoni grossi e non trattati, preferibilmente biologici. Saranno perfetti serviti come antipasto, oppure come stuzzichino da accompagnare all’aperitivo, giusto per scaldare le papille.

2 grossi limoni non trattati

4 pomodorini ciliegia maturi, tagliati a metà

1 o 2 mozzarelle di bufala da 150 g, tagliate a fettine di 0,5 cm

sale marino e pepe nero appena macinato

8 foglie di basilico fresco

optional: 1 peperoncino rosso secco, sbriciolato

4 filetti d’acciuga sott’olio

Riscaldate il forno a 200°. Con un coltello, rimuovete le due estremità dei limoni e buttatele via, poi tagliateli in modo da ottenere da ognuno 4 dischi dello spessore di 2,5 cm. Per capire cosa intendo, date un’occhiata alla foto qui accanto. Adesso, con un coltellino, svuotateli dalla polpa per ricavare 4 ‘anelli’. Il nostro piano, in pratica, è infilare la mozzarella nel limone perché, cuocendo, ne assorbirà tutto il delizioso profumo.

E chiaro che una volta dentro al forno, la mozzarella finirà per fondersi e scappar fuori. Quindi, mettete su un tagliere un quadrato di carta, o una foglia di limone, e appoggiateci sopra un ‘anello’ di buccia. Tagliate una fettina di mozzarella e infilatecela dentro, poi metteteci sopra una foglia di basilico, mezzo filetto d’acciuga e mezzo pomodorino con un pizzico di sale e pepe. Se vi piace, aggiungete anche un pizzico di peperoncino. Coprite il tutto con un’altra fettina di mozzarella: a questo punto il vostro limone dovrebbe essere colmo. Ripetete quest’operazione con gli altri anelli, poi metteteli in una teglia e cuoceteli nel forno già caldo per 10-15 minuti finché saranno dorati e cominceranno a sfrigolare. Togliete la teglia dal forno e lasciateli raffreddare per qualche minuto, poi serviteli con dei crostini caldi. Mangiate la mozzarella con il cucchiaio… e poi fate ‘scarpetta’ per raccogliere tutto il sughetto. Delizioso!

Limoni di Amalfi cotti al fornoultima modifica: 2010-09-12T09:27:00+02:00da oscarnastro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento