Risotto con funghi grigliati

rissot-funghi.jpgUn risotto ai funghi può essere preparato in molti modi diversi, a seconda del tipo di funghi e dal fatto che vengano aggiunti all’inizio della cottura oppure solo alla fine, come in questa ricetta. Questo metodo riesce a tirar fuori il loro sapore fresco e quel vago sentore di nocciola: perfetti per essere conditi semplicemente con olio d’oliva, sale e succo di limone oppure buttati in un risotto all’ultimo momento.

1,5 litri di brodo di pollo caldo

una manciata di funghi porcini secchi

olio d’oliva

1 cipolla piccola, pelata e tritata finemente

2 gambi di sedano, mondati e tritati finemente

400 g di riso per risotti

150 ml di vino bianco

sale marino e pepe nero appena macinato

quattro belle manciate di funghi selvatici (come shiitake, cantarelli, piopparelli o orecchioni ma, per favore, evitate gli champignon) puliti e affettati

qualche rametto di cerfoglio, dragoncello o prezzemolo fresco, solo le foglie, tritate

succo di 1 limone

25 g di burro

due belle manciate di parmigiano grattugiato al momento, più quello per servire

olio extra vergine d’oliva

Scaldate il brodo e fatelo sobbollire a fuoco dolce. Mettete i porcini in una ciotola e versateci il brodo bollente fino a coprirli. Lasciate che si ammorbidiscano per un paio di minuti. Toglieteli dal brodo (conservatelo) e tritateli.

In una padella grande scaldate un po’ d’olio d’oliva e aggiungete la cipolla e il sedano. Fateli soffriggere dolcemente per almeno 10 minuti senza farli scurire, poi alzate il fuoco e aggiungete il riso. Date una bella mescolata. Versate il vermouth o il vino: sentirete che profumo fantastico! Continuate a mescolare fino a quando il riso avrà assorbito il liquido. A questo punto aggiungete nella padella il liquido dei porcini filtrandolo con un colino, poi unite i porcini tagliati, una bella presa di sale e la prima mestolata di brodo bollente. Abbassate il fuoco per mantenere una leggera ebollizione e continuate a versare il brodo col mestolo, mescolando per bene il riso. Lasciate assorbire ogni cucchiaiata di brodo prima di aggiungerne altro.

Andate avanti aggiungendo brodo finché il riso sarà morbido ma ancora leggermente al dente. Ci vorranno circa 30 minuti. Nel frattempo, scaldate una piastra-e grigliate i funghi selvatici fino a quando saranno teneri (se la piastra non è abbastanza grande, fatelo in più riprese). Trasferiteli in una terrina con le erbe tritate, un pizzico di sale e il succo di limone. Mescolate tutto con le mani: vedrete che bella sensazione!

Togliete il risotto dal fuoco e aggiustate di sale e pepe. Aggiungete mescolando il burro e il parmigiano. Deve avere una consistenza cremosa, perciò, se vi sembra il caso, versateci un altro po’ di brodo. Copritelo con il coperchio e lasciate riposare il vostro risotto per almeno 3 minuti.

Assaggiate e aggiungete un po’ di sale e pepe o parmigiano, se volete. Servite una bella cucchiaiata di risotto con sopra un po’ di funghi grigliati conditi, una spolverata di parmigiano e un filo d’olio extra vergine d’oliva.

Risotto con funghi grigliatiultima modifica: 2010-08-26T13:05:23+02:00da oscarnastro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento