Nastri di zucchine croccanti con sgombro alla griglia

sgombro-zucchine.jpgQueste zucchine croccanti e piccanti sono deliziose e contrastano perfettamente con un pesce carnoso come lo sgombro. Starebbero altrettanto bene con delle costolette di maiale o dei tranci di tonno. Lo sgombro è un pesce incredibilmente sottovalutato, nonostante sia ricchissimo di oli omega 3 e quindi faccia anche molto bene alla salute. Mi raccomando, però, compratelo solo se è davvero fresco. Se avete qualche dubbio, affidatevi al vostro naso: dovrebbe sapere di mare, non ‘di pesce’. In questa ricetta lo cuocio sul barbecue, ma potete tranquillamente usare una piastra o metterlo sotto il grill del forno caldissimo.

scorza grattugiata di 1 limone,

succo di 1/2 limone

olio extra vergine d’oliva

1 peperoncino rosso fresco, privato dei semi e tritato finemente

sale marino e pepe nero appena macinato

6 zucchine verdi e gialle piccole o 12 zucchette pattypan (quelle piccolissime, gialle e a forma di fiore)

4 sgombri da 200 g, squamati, eviscerati e puliti (eliminate le branchie)

olio d’oliva

4 rametti di rosmarino fresco

due belle manciate di rucola, lavata e asciugata con la centrifuga

1 ciuffo di basilico fresco, solo le foglie

spicchi di limone, per servire

Prima di tutto accendete il barbecue così da avere un bello strato di braci incandescenti. Per evitare che il pesce si attacchi, pulite e sfregate bene con una spazzola di metallo la griglia del barbecue. Se state usando il grill del forno, impostatelo sulla temperatura più alta; se utilizzate una piastra, scaldatela più che potete.

Mettete la scorza di limone in una terrina grande insieme al succo di limone e tre volte tanto di buon olio extra vergine d’oliva, poi aggiungete il peperoncino tritato e aggiustate di sale e pepe secondo i vostri gusti.

Per affettare finemente le vostre zucchine e trasformarle in nastri sottilissimi, vi serve una grande abilità con il coltello o, più prosaicamente, un pelaverdure. Affettatele o pelatele direttamente nella ciotola con il condimento, ma non mescolatele finché il pesce non sarà cotto.

Con un coltello affilato, fate delle incisioni profonde circa 0,5 cm sulla pelle dei vostri sgombri, da entrambi i lati. Spennellateli con olio d’oliva e conditeli dentro e fuori con un po’ di sale. Infilate un rametto di rosmarino nella cavita di ciascun pesce.

Mettete i pesci sulla griglia caldissima del barbecue (o sulla piastra o sotto il grill) e cuoceteli per un paio di minuti da entrambe le parti o finché saranno croccanti e dorati e avranno quegli appetitosi segni neri. Poi fateli andare ancora un minuto sulla pancia per essere sicuri che siano cotti: se la carne si stacca facilmente dalla lisca significa che sono pronti.

Aggiungete alle vostre zucchine la rucola e metà delle foglie di basilico. Se per caso avete qualche fiore di zucchina, spezzettatelo e metteteci anche quello. Mescolate delicatamente il tutto con la punta delle dita assicurandovi che ogni nastro di zucchina sia ben condito. Serviteli insieme agli sgombri grigliati, completando il piatto con uno spicchio di limone, le foglioline di basilico sparse sopra e un filo d’olio extra vergine d’oliva.

Nastri di zucchine croccanti con sgombro alla grigliaultima modifica: 2010-07-10T10:29:46+02:00da oscarnastro
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Nastri di zucchine croccanti con sgombro alla griglia

Lascia un commento