Spaghetti tetrazzini

lrg_1430.jpgUna ricetta insolita ma grandiosa: questi tetrazzini sono appiccicosissimi… ma meravigliosi! Ecco la mia versione…

20 g/una piccola manciata di porcini secchi

olio d’oliva

4 cosce di pollo, disossate, private della pelle e tagliate a bocconcini

sale marino e pepe nero appena macinato

2 spicchi d’aglio, pelati e affettati finemente

350 g/2 manciate di funghi freschi misti, puliti e fatti a pezzetti

200 ml di vino bianco

500 g di spaghetti

500 ml di panna densa

un ciuffo di basilico fresco, solo le foglie

olio extra vergine d’oliva

200 g di parmigiano grattugiato

Scaldate il forno a 200°. Mettete i vostri porcini secchi in una ciotola, ricopriteli d’acqua bollente (circa 150 ml) e lasciateli in ammollo per alcuni minuti. Scaldate una casseruola abbastanza grande per contenere tutti gli ingredienti e versateci un po’ d’olio d’oliva. Condite con sale e pepe i bocconcini di pollo, versateli nella casseruola e fateli andare dolcemente finché avranno preso un bel marroncino dorato. Filtrate i porcini (tenendo da parte l’acqua dell’ammollo) e versateli nella casseruola insieme all’aglio e ai funghi freschi. Aggiungete il vino, l’acqua dei porcini, e abbassate il fuoco. Lasciate sobbollire piano finché il pollo sarà ben cotto e il vino un po’ evaporato.

Nel frattempo, cuocete gli spaghetti e scolateli ben bene. Versate la panna nella casseruola con il pollo, portate a ebollizione e spegnete il fuoco. Aggiustate bene di sale e pepe. Travasate gli spaghetti nella casseruola con la salsa cremosa e mescolate bene. Aggiungete tre quarti del parmigiano, il basilico, e date un’altra bella mescolata. Trasferite in una pirofila o in un tegame antiaderente, cospargete con il formaggio rimasto e infornate fino a quando gli spaghetti e il condimento avranno preso un bel marroncino dorato e si sarà formata una bella crosta croccante. Distribuite sui piatti e, prima di servire, condite con un filo d’olio extra vergine e una spolverata di parmigiano.

Spaghetti tetrazziniultima modifica: 2010-06-28T07:49:00+02:00da oscarnastro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento