Pappardelle imbroglione con porri stufati a fuoco lento e pangrattato croccante di porcini

imbroglione.jpgHo chiamato ‘pappardelle imbroglione’ questo piatto succulento, dai sapori particolarmente intensi, perché per prepararlo potete imbrogliare, ovvero ricavare le pappardelle dalle lasagne fresche (acquistate già pronte). Ho scoperto che una volta il pangrattato lo usava la povera gente, che non poteva permettersi il parmigiano per insaporire i cibi.

per 4-6 persone

5 porri grandi, mondati e lavati

olio d’oliva

3 belle noci di burro

3 spicchi d’aglio, pelati e affettati finemente

qualche rametto di timo fresco, solo le foglie

1 bicchiere scarso di vino bianco

sale marino e pepe nero appena macinato

500 ml di brodo vegetale o di pollo di buona qualità

12 fette di prosciutto di Parma

2 confezioni da 250 g di lasagne fresche

farina, per spolverare

due manciate di parmigiano grattugiato al momento, più quello per servire

per il pangrattato

una piccola manciata di funghi porcini secchi

1/2 ciabatta, possibilmente rafferma, tagliata a pezzi

olio d’oliva

2 spicchi d’aglio, schiacciati

1 rametto di rosmarino fresco

Tagliate a metà i porri per il lungo e fateli diagonalmente a fettine spesse 1 cm. Scaldate una padella grande, versateci una bella dose d’olio e una noce di burro: quando cominciano a sfrigolare buttateci l’aglio a fettine, il timo e i porri. Mescolate bene i porri per farli insaporire con il soffritto. Aggiungete il vino, un pizzico di pepe, e incorporate il brodo mescolando. Coprite i porri con le fette di prosciutto di Parma, mettete il coperchio e lasciate cuocere a fuoco dolce per 25-30 minuti. Quando : porri sono diventati teneri, togliete la padella dal fuoco.

Per preparare il pangrattato, passate nel mixer i funghi con il pane e una presa di sale e pepe fino a ridurli in briciole (firn ma non troppo). Scaldate una dose generosa d’olio d’oliva in una padella. Buttateci dentro gli spicchi d’aglio e il rosmarino e cuoceteli per un minuto, poi friggete il vostro pangrattato ai funghi finché sarà dorato e croccante; per evitare che si attacchi al fondo, continuate ad agitare la padella. Fatelo asciugare su della carta da cucina, eliminate il rosmarino e l’aglio e lasciatelo raffreddare.

Portate a ebollizione una grossa pentola d’acqua salata. Disponete le lasagne su un piano di lavoro perfettamente pulito. Spolveratele di farina, sovrapponetele e tagliatele in strisce larghe 1 cm. Separate con le dita le vostre pappardelle ‘imbroglione’ e buttatele nell’acqua bollente per un paio di minuti (in modo che restino al dente).

Togliete dalla pentola il prosciutto e tagliatelo a fettine prima di aggiungerlo nuovamente ai porri mescolando. Aggiustate di sale e pepe, e incorporate il parmigiano e il resto del burro. Scolate la pasta tenendo da parte un po’ dell’acqua di cottura, e versate le pappardelle nel sugo di porri. Se serve, aggiungete un po’ dell’acqua di cottura per renderlo più vellutato e cremoso Servite subito le vostre pappardelle dopo averle cosparse di pangrattato, parmigiano e l’eventuale timo rimasto. Portate in tavola il resto del pangrattato in una ciotola a parte.

Pappardelle imbroglione con porri stufati a fuoco lento e pangrattato croccante di porciniultima modifica: 2010-06-19T09:41:10+02:00da oscarnastro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento