Frutti di mare e crostacei affumicati con salsa al peperoncino e lime

crostacei.jpgAmo preparare questo piatto, soprattutto quando vengono a trovarmi gli amici: è una vera poesia vedere i frutti di mare che, cuocendo, si schiudono mentre un fumo denso di aromi riempie una zuppierona di vetro! E questo prima ancora di aver condito il tutto con una salsina deliziosamente piccante. Questo misto di mare è favoloso servito sia caldo che freddo, su un bel piatto di spaghetti o una semplicissima bruschettà all’aglio.

P.S. Per avere la certezza che siano vivi e freschi, comprate soltanto frutti di mare ben chiusi e cuoceteli il giorno stesso.

Ingredienti per 4 persone

optional: qualche ramo di erbe aromatiche fresche come alloro, timo o rosmarino

4 ostriche

2 kg di frutti di mare e crostacei (come cannolicchi, vongole, cozze, scampi e capesante)

per la salsa al peperoncinoe lime

1 ciuffo di menta fresca, solo le foglie, tritate

1 ciuffo di prezzemolo fresco, solo le foglie, tritate

qualche barbina di finocchio, tritata

1-2 peperoncini rossi freschi, privati dei semi e tritati finemente

scorza grattugiata e succo di 2-3 lime

olio extra vergine d’oliva

pepe nero appena macinato

Accendete il barbecue per ottenere un bel letto di braci ardenti. Se avete un cespuglio d’alloro, timo o rosmarino, mettetene qualche ramo sulle braci: l’affumicatura sarà profumatissima.

Per preparare la salsa, mettete in una zuppierona quasi tutte le erbe tritate (tenetene da parte un po’ per il tocco finale) insieme al peperoncino, alla scorza e al succo di lime, e tre volte tanto d’olio extra vergine d’oliva. Condite con un pizzico di pepe e assaggiate: il sapore del lime si deve sentire bene.

Dato che i gusci delle ostriche sono piuttosto spessi, potete sollevare la griglia del barbecue – fate attenzione, mi raccomando – e mettere le ostriche, con la parte piatta rivolta verso l’alto, direttamente sulle braci per 3-4 minuti. Quando sono cotte (lo capirete perché si apriranno), trasferitele su un piatto. Mettete gli altri frutti di mare e gli scampi direttamente sul punto più caldo della griglia. Assicuratevi che quelli più grossi siano più vicini alle braci. Se la griglia, del vostro barbecue ha le sbarre molto distanziate, potete usare una reticella per evitare che vi cada tutto sulla brace. Dato che dovete cuocere due chili di roba, potete benissimo procedere a scaglioni. Coprite i frutti di mare e gli scampi con una grossa pirofila di vetro, una zuppiera di metallo o una teglia con i bordi alti, resistenti al caldo. Forse vi sembra una cosa assurda da fare, ma in realtà serve a intrappolare l’aria calda e il fumo per dare al tutto un fantastico sapore di affumicato.

Dopo qualche minuto sollevate delicatamente un lato del contenitore per controllare che tutti i gusci si siano aperti. Se sono pronti quasi tutti, toglietelo: avranno tempi di cottura leggermente diversi, perciò vi basterà toglierli man mano che sono pronti. Usando un paio di pinze, prendete le cose cotte e trasferitele nella terrina con il condimento. Buttate via i frutti di mare che non si sono aperti. Mescolate con delicatezza i frutti di mare, gli scampi e le ostriche in modo che si ricoprano uniformemente di salsina e serviteli cospargendoli con le erbe tritate rimaste. Non dimenticate di portare in tavola dei tovaglio-lini di carta e magari anche una ciotolina lavadita.

Frutti di mare e crostacei affumicati con salsa al peperoncino e limeultima modifica: 2010-06-14T08:00:00+02:00da oscarnastro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento