Pesce d’aprile di tonno e patate

04199903801_TES001_1.jpgLa ricorrenza del Pesce d’aprile cade il 1º aprile in diversi paesi. In quel giorno vengono fatti scherzi (detti appunto pesci d’aprile) anche piuttosto sofisticati con lo scopo di mettere le persone in imbarazzo.Per realizzare questo antipasto, si può utilizzare il purè pronto che, in tal caso, andrà preparato con poco liquido perché sia abbastanza sodo.

Ingredienti:

patate di media grandezza g 600

tonno sott’olio sgocciolato g 320

cetriolini in salamoia g 100

capperi g 50

un mazzetto di ravanelli

maionese pronta in tubetto

aglio

Lessate le patate nella pentola a pressione (14′ dal fischio). Sbucciatele e, ancora calde, passatele per 2 volte con lo schiacciapatate. Tritate nel cutter il tonno, i capperi (meno uno), mezzo spicchio d’aglio e circa metà dei cetriolini (tenetene da parte 3). Unite patate e trito, mescolando perfettamente il tutto. Date all’impasto la forma di un pesce. Spuntate, private delle foglie, lavate e affettate i ravanelli. Disponeteli leggermente accavallati sul finto pesce, come se fossero le sue squame. Simulate le pinne con i 3 cetriolini tagliati e aperti a ventaglio e l’occhio con il cappero tenuto da parte. Completate la guarnizione delimitando la testa con un po’ di maionese e rigando la coda con la punta di un coltello.

Pesce d’aprile di tonno e patateultima modifica: 2010-04-01T11:49:00+02:00da oscarnastro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento